L’Egitto che non si vede

La primavera araba si è diffusa in Egitto il 25 gennaio 2011 e si è conclusa con la cacciata del presidente Hosni Mubarak 17 giorni più tardi, questo ha portato un senso elettrizzante di rinnovamento nel paese, ma, come viaggiatori e tour operator sanno fin troppo bene, anche un effetto collaterale: la paralisi dell’industria del turismo in Egitto, cioè la principale fonte di reddito e di lavoro. Queste foto di Tomas Munita raccontano, in parte, l’atmosfera di qualche mese fa per le vie del Cairo.

Vi consiglio caldamente una visita al sito di Tomas Munita.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s