La strana arte di Erwin Blumenfeld

Erwin Blumenfeld, classe 1897, fu un famoso fotografo americano origine tedesca, ha pubblicato collages beffardi su Adolf Hitler. Nel 1936, emigrò a Parigi. Con l’occupazione tedesca, nel 194, fu internato in un campo di concentramento perché era ebreo. Nel 1941, riuscì a fuggire negli USA, tra il 1940 e il 1950 divenne famoso per la sue fotografie di moda, lavorando per Vogue e Harper Bazaar, e anche per la fotografia di nudo artistico. Nel 1960 lavorò alla sua autobiografia senza però riuscire a trovare un editore disposto a pubblicarla perché considerato troppo ironico nei confronti della società. Fu pubblicata solo dopo la sua morte.
All’inizio della sua carriera fu coinvolto nel gruppo dadaista berlinese famoso come primo gruppo di trendenza dalla prima guerra mondiale in poi. Ha lavorato in fotografia ad Amsterdam e dal 1930 in poi si fece una reputazione per i suoi studi sperimentali sul nudo. Il lavoro per il quale fu più apprezzato è riguarda le sue immagini surreali, fortemente influenzate dal dadaismo e dal movimento surrealista.

Autoritratto di Erwin Blumenfeld

2 thoughts on “La strana arte di Erwin Blumenfeld

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s