Fare un ritratto, un pixel alla volta…

Miguel Endara ha creato un ritratto fenomenale, di suo padre, realizzando il disegno con la sorprendente quantità di 3,2 milioni di punti di inchiostro! Ci sono volute oltre 210 ore di lavoro. Visitate il suo sito e guardate l’incredibile video qui, sotto la gallery, per vedere l’intero processo, condensato in due minuti, insieme ad alcuni dei suoi stupendi disegni.

10, 20, 30, 40, 50, 60 anni

Le capacità di un make up artist di talento, uno stilista raffinato e la giusta illuminazione sono in grado di trasformare qualsiasi persona. Sbirciando nel passato a una serie di immagini editoriali pubblicate su Vogue Parigi, nel 2008, ho scoperto le fotografie del duo Inez van Lamsweerde e Vinoodh Matadin, nelle quali la fotocamera ha sostituito una macchina del tempo. In queste immagini, una ragazza viene rappresentato attraverso diversi decenni della sua vita che vanno dalla tenera età di dieci anni fino ai sessanta. Il problema è che tutte queste immagini della modella Eniko Mihalik sono state scattate quando lei aveva solo 20 anni di età!

600.000 pezzi di Lego per un Albero

Il Lego è decisamente tornato in auge, d’altra parte è un gioco senza tempo che piace a grandi e piccini. E proprio la Lego quest’anno ha costruito un gigantesco albero di Natale a Londra alla St Pancras International Station. Ci sono voluti due mesi di lavoro e seicentomila pezzi di Lego, ci sono 172 rami e 1200 ornamenti illuminati a led. Bello.

Prima, durante e dopo

La fotografa olandese Claire Felicie, dopo che il suo figlio maggiore partì per l’Afghanistan nel 2009, inizio un progetto fotografico riguardante i militari che parteciparono a quella inutile guerra. Tra le numerose foto che ha realizzato c’è un interessante gruppo di immagini che comparano le facce dei giovani soldati prima, durante e dopo la guerra.

Sul suo sito altre interessanti fotografie.

Interessantezza senza fine

Non trovo parole migliori per tradurre la pagina web che ho scovato.

Endless Interestingness mostra le foto prese a caso da Flickr in una trama, appunto senza fine, che si muove nella stessa direzione del mouse, ogni foto è cliccabile e ci porta alla pagina dove la foto stessa è stata postata. E’ più facile da provare che da spiegare.

Vi avviso subito, potreste perderci dietro l’intera giornata (di lavoro?).

I gemelli (molto) diversi

Per un interessante servizio del National Geographic fotografo Martin Schoeller ha ritratto svariate coppie di gemelli, proponendo i volti degli stessi affiancati per un esame più attento, è curioso notare le piccole differente che la vita crea sui loro volti.