Infrared reportage by Richard Mosse

22

“Infra” seeks to shed light on the intractable war in the Democratic Republic of Congo, to present narratives that, Mr. Mosse writes, “urgently need telling but cannot be easily described.” In a brilliant tactic, Richard Mosse shot these photos using Kodak Aerochrome, a discontinued military aerial-surveillance film. The infrared film is extra sensitive to green and translates the Congolese landscape into torrid pinks, margarita blues and coral-reef fuchsias. Against this surreal backdrop we see the war more clearly: the child soldiers, the maimed, the dead.

Advertisements

Infrared Landscapes by David Keochkerian

knY1I

These infrared photographs taken by France-based photographer David Keochkerian look like bizarre, saturated landscapes created from a Dr. Seuss illustration. Seasons seem reversed, with white trees appearing in spring, and bushes are transformed into something that looks like fragile blades of bubble gum. More of Keochkerian’s work on his Flickr and 500px pages.

Kiev all’infrarosso

Il fotografo Oleg Stelmach affronta la sfida dell’uso della pellicola infrarossa per trasformare paesaggi già spettacolari in ipnotizzanti distese di bianco e di fogliame color ghiaccio. Il contesto è urbano, con una sana dose di alberi torreggianti e la flora dall’aspetto invernale che mostra le foglie d’avorio contro un cielo color zaffiro.

Visita il sito di Oleg Stelmach.

Oltre la soglia dell’umana visione

Quelle che vedete qui sono alcune immagini a infrarossi della fotografa olandese Maria Netsounski. Con i filtri a infrarossi o qualche piccola modifica alla fotocamera si possono realizzare foto come queste, alterando la realtà e dando alle immagini un clima surreale.

Visita il sito di Maria Netsounski.

Infrarosso

La fotografia all’infrarosso è sempre stata affascinante per la sua capacità di alterare la realtà cambiando i colori rispetto a come li vede l’occhio umano, non è una tecnica nuova,  già decenni addietro si sperimentava con pellicole da da caricare in macchina nel buio più totale e pochi sono riusciti davvero a padroneggiare la tecnica. Oggi col digitale le cose sono un ‘po più facili e un risultato di massima si può già vedere in camera.

Se qualcuno avesse voglia di cimentarsi la rete pullula di tutorial, qui ne trovate uno in pdf.

Malaysia National Zoo

Another Malaysia National Zoo

Futog

Futog Continue reading